mercoledì 23 aprile 2014

post Pasqua

Ciao a tutti!
Come sono andate le vacanze di Pasqua?
Le mie discretamente perché il brutto tempo ha rovinato la gita fuori porta!!
Siamo rimasti in casa ma, la buona compagnia e il buon cibo hanno reso piacevole la giornata!!

...Sono un pò curiosa,cosa avete preparato per questi giorni di festa?...
A casa mia abbiamo cucinato mamma ed io e non posso pubblicare le ricette in quanto non ho neanche una foto: è finito tutto prima che potessi farle!!!
..Avrei dovuto fare le foto quando le pietanze erano ancora in cucina,non ci ho pensato!   =(


Buona giornata e alla prossima ricetta!

domenica 20 aprile 2014

mercoledì 16 aprile 2014

un pò di storia...

Ciao a tutti e Buon mercoledì!!
Pasqua è ormai alle porte e ho pensato di fornirvi un pò di informazioni sulle origini dell'uovo di pasqua e sulla Colomba.
L'uovo di Pasqua è un dolce della tradizione pasquale, divenuto nel tempo uno dei simboli della stessa festività della Pasqua cristiana, assieme alla colomba. Nel Cristianesimo, simboleggia la risurrezione di Gesù dal sepolcro. La tradizione del classico uovo di cioccolato è recente, ma il dono di uova vere, decorate con qualsiasi tipo di disegni o dediche, è correlato alla festa pasquale sin dal Medioevo.
Il Cristianesimo riprese le tradizioni che vedevano nell'uovo un simbolo della vita, rielaborandole nella nuova prospettiva del Cristo risorto. L'uovo infatti somiglia a un sasso e appare privo di vita, così come il sepolcro di pietra nel quale era stato sepolto Gesù. Dentro l'uovo c'è però una nuova vita pronta a sbocciare da ciò che sembrava morto. In questo modo, l'uovo diventa quindi un simbolo di risurrezione.
L'usanza dello scambio di uova decorate si sviluppò nel Medioevo come regalo alla servitù. Nel medesimo periodo l'uovo decorato, da simbolo della rinascita primaverile della natura, divenne con il Cristianesimo il simbolo della rinascita dell'uomo in Cristo. La diffusione dell'uovo come regalo pasquale sorse probabilmente in Germania, dove si diffuse la tradizione di donare semplici uova in occasione di questa festività.
In origine, le uova venivano bollite avvolte con delle foglie, o insieme a dei fiori, in modo da assumere una colorazione dorata.Sempre nel Medioevo prese piede anche una nuova tradizione:la creazione di uova artificiali fabbricate o rivestite in materiali preziosi quali argento, platino ed oro, ovviamente destinata agli aristocratici e ad i nobili. Edoardo I, re d'Inghilterra dal 1272 al 1307, commissionò la creazione di circa 450 uova rivestite d'oro da donare in occasione della Pasqua.
La ricca tradizione dell'uovo decorato è però dovuta all'orafo Peter Carl Fabergé, che nel 1883 ricevette dallo zar il compito di preparare un dono speciale per la zarina Maria; l'orafo creò per l'occasione il primo uovo Fabergé, un uovo di platino smaltato di bianco contenente un ulteriore uovo, creato in oro, il quale conteneva a sua volta due doni: una riproduzione della corona imperiale ed un pulcino d'oro. La fama che ebbe il primo uovo di Fabergé contribuì anche a diffondere la tradizione del dono interno all'uovo.In tempi più recenti l'uovo di Pasqua maggiormente celebre e diffuso è il classico uovo di cioccolato, che ha conosciuto largo successo nell'ultimo secolo.
L'origine della colomba è legata a diverse leggende, anche se in realtà la sua origine è molto recente e legata a esigenze industriali, più che da tradizioni legate al territorio come.
 La prima leggenda risale all'epoca medioevale, quando Re Alboino calò in Italia con le sue orde barbariche per assalire Pavia. Dopo un assedio di tre anni, alla vigilia della Pasqua del 572, riuscì ad entrare in città, ricevendo in segno di sottomissione vari regali fra i quali anche dodici meravigliose fanciulle. Fu allora che un vecchio artigiano si presentò al re donandogli un dolce a forma di colomba, quale tributo di pace nel giorno di Pasqua. Questo dolce era così invitante che costrinse il sovrano alla promessa di pace, e di rispettare sempre le colombe simbolo della tua delizia. Quando il re interpellò le fanciulle donategli, scoprì che il loro nome rispondeva a quello di "Colomba". Alboino comprese il raggiro che gli era stato giocato, ma rispettò lo stesso la promessa fatta.
La seconda leggenda è fatta risalire al tempo di Federico Barbarossa e della Lega dei Comuni lombardi, nel XII sec. Un condottiero del Carroccio, osservando durante la battaglia due colombi posarsi sopra le insegne lombarde, decise d’infondere ai suoi uomini il nobile spirito di quegli uccelli, facendo confezionare dai cuochi dei pani a forma di colomba.

...e dopo un pò di informazioni storiche ecco a voi il mio coniglietto"Pasqualino"!
Lo userò Domenica come decorazione per la Colomba,Vi piace?


 




     







sabato 12 aprile 2014

Idea 18 anni

Ciao a tutti e buon sabato!
Anche il post di oggi è  dedicato ai 18anni perché vi mostro dei piccoli dolcetti che mia sorella ha portato a scuola per festeggiare il compleanno del suo amico Matteo!
Come potete vedere si tratta di una minicake al cioccolato per il festeggiato e delle palline di torta per tutti gli altri.
I numeri li ho realizzati in pasta di zucchero verde!
La mini cake l'ho cotta in uno stampo di silicone a forma di tortina mentre le palline in uno stampo di silicone per cakepops.
Spero che vi sia piaciuta l'idea e vi auguro una buona giornata!
Alla prossima! ;-)

domenica 6 aprile 2014

18anni

Ciao a tutti e buona domenica!
... Sto morendo di sonno ma, ho molte cose da fare e non posso poltrire nel letto!...
Il post di oggi è dedicato alla torta di compleanno di mia sorella che ha offerto ieri sera ai suoi amici per festeggiare i suoi 18 anni!
... Si tratta di un semplice pan di Spagna farcito con crema al cioccolato e ricoperto di pasta di zucchero bianca con decorazioni verdi.
(vi assicuro che era buona! )
Ho scelto il colore verde  perché è quello dei 18 anni, perché indica la speranza di un futuro bello e roseo...
Spero che la torta vi piaccia e vi auguro una buona giornata!
Alla prossima!
Ps:le foto non sono venute benissimo perché le ho scattate col cellulare.

giovedì 3 aprile 2014

crema di mandorle

Ciao!
Ecco a voi un altra ricetta :
 CREMA DI MANDORLE

Ingredienti:
150g di mandorle tritate
1 uovo
2 cucchiai di zucchero
50g di uvetta
rum o brandy

Procedimento:
Fate rinvenire l'uvetta nel rum e strizzatela.
Nel frattempo mescolate tutti gli altri ingredienti a cui unirete l'uvetta.
La crema è pronta!


Alla prossima ricetta!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...