venerdì 30 settembre 2016

Riconoscimento!!!

Buon giorno !!!!
Questa mattina ho aperto le email ed ho trovato una bella sorpresa: un RICONOSCIMENTO per il BLOG!!!!


Volevo ringraziare tutti coloro che mi seguono, che mi hanno votato su Net-parade e che mi hanno permesso di vincere questo premio!!!!
Grazie a voi ho ricevuto questo riconoscimento:





Ciao 
Al prossimo post! =)

mercoledì 28 settembre 2016

festa dei nonni

Buon mercoledì a tutti!
Anche quest’anno la festa dei nonni si celebra il 2 Ottobre!


Io ho due nonnette ancora in gran forma, nonostante la veneranda età e per questa festa porterò loro dei fiori con un bel biglietto! (Purtroppo i dolci non sono consentiti, anche se...ogni tanto uno strappo alla dieta si potrebbe fare! ) 
Sicuramente i bambini della scuola materna ed elementare faranno qualche lavoretto per questa ricorrenza ; in caso contrario potreste aiutarli a preparare un piccolo dono come: recitar loro una poesia, fare un dolce, scrivere un biglietto d'auguri, fare un bel disegno.... gli spunti sono molti, largo spazio alla vostra fantasia!
Girovagando su internet si trovano molte poesie per i nonni, io ho scelto queste cinque e in più due citazioni/frasi da scrivere su un biglietto augurale!

La nonna
La nonna è come un albero d’argento
che la neve ripara e muove il vento.
Dice “NO” con la testa e “SI” col cuore;
sta presso il fuoco e prega tutte l’ore.
Quando la mamma sgrida, lei perdona:
chissà perché la nonna è così buona!

Il nonno
di Jolanda Restano
C’è un amico assai speciale
con cui gioco niente male;
con lui scherzo, parlo, rido,
e felice a lui m’affido.
Se ho i compiti da fare
o se invece vo’ a giocare,
non importa, sai perché?
Lui è sempre accanto a me!
Che sia giorno, notte o sera,
alba, inverno o primavera,
che sia estate oppure autunno
io sto bene con il nonno!

I nonni
di Alex Haley
Nessuno può fare per i bambini
quel che fanno i nonni:
essi spargono polvere di stelle
sulla vita dei più piccoli.

I nonni
di Bruno Tognolini
Ci sono delle cose
che solo i nonni sanno,
son storie più lontane
di quelle di quest’anno.
Ci sono delle coccole
che solo i nonni fanno,
per loro tutti i giorni
sono il tuo compleanno.
Ci sono nonni e nonne
che fretta mai non hanno:
nonni e nipoti piano nel tempo insieme stanno.
Tanti auguri ai nonni


Poesia per i nonni
Dalle prime ore del mattino,
fino a quando vado a dormire,
so che i miei nonni mi vogliono bene,
in un modo molto speciale.
A volte con tè e dolcetti,
a volte con una passeggiata nel parco,
a volte con un semplice abbraccio,
mi fanno sentire il loro amore infinito.
Mi piacerebbe sentire le loro storie,
il passato e da dove vengono,
scoprirei che i loro cuori sono pieni di calore.


Citazioni/frasi 

Ciò di cui i bambini hanno più bisogno sono gli elementi essenziali che i nonni offrono in abbondanza. Essi danno amore incondizionato, gentilezza, pazienza, umorismo, comfort, lezioni di vita. E, cosa più importante, i biscotti.
(Rudy Giuliani)

Grazie per avermi difeso,
anche quando dovevo essere sgridato,
protetto dalle ire di mamma e papà.
Di avermi voluto bene,
come solo tu sai fare.
Grazie nonna ti voglio bene.
(Anonimo)




Buona giornata
al prossimo post  =) 

martedì 27 settembre 2016

Torta anniversario

Buon giorno a tutti!!
Domenica 25 settembre 2016 è stato l'anniversario di matrimonio dei miei genitori e per l'occasione ho realizzato questa torta:


La preparazione di questa torta è molto semplice e volendo si possono usare tutti prodotti già pronti o semilavorati.

Gli ingredienti sono:
1 pan di spagna 
400 g di crema pasticcera
400 g di panna montata
1 tavoletta di cioccolato all'arancia
3 confezioni di biscotti "togo"
cioccolatini e confettini argentati per guarnire
bagna a piacere 

Procedimento:
Tagliate il pan di spagna in tre strati ( uno alto per la base e due più bassi). 
Prendete metà della panna montata ed unitela alla crema pasticcera, amalgamando bene dal basso verso l'alto (così si crea la crema chantilly). L'altra metà della panna vi servirà per guarnire la torta.
Prendete la tavoletta di cioccolato e spezzettatela.
Ponete il disco di pan di spagna più alto sul piatto da portata e bagnatelo molto con la bagna, farcite con la crema chantilly e distribuite metà del cioccolato spezzettato.
Procedete nello stesso modo anche con il secondo disco. 
Con la crema chantilly rimasta ricoprite tutta la superficie del dolce; prendete i togo e posizionateli verticalmente sul bordo del dolce con la parte piatta a contatto con la crema. ( vedi figura).


Mettete la panna montata in una tasca per pasticcere e decorate la superficie del dolce alternandola con i cioccolatini. Per finire distribuite quà e là dei confettini argentati.
Ponete in frigo fino al momento di servire.


Buon appetito!!!


Vi piace questa torta? A voi i commenti!!

giovedì 15 settembre 2016

Risotto alla zucca

Buon giorno a tutti!
Qui da me oggi piove e sembra già arrivato l'Autunno!
Volendo partecipare al link party di Laura di Dolcezze Creative ho deciso di riproporre un classico della cucina italiana: Risotto alla zucca.(Avevo già scritto un post molto tempo fa suggerendo questa ricetta ad una mia amica!) 
La zucca è un tipico ortaggio autunnale infatti  viene raccolto da settembre a tutto novembre.
La zucca si presta a mille ricette: si consuma cucinata al forno, al vapore, nel risotto, nelle minestre o fritta nella pastella. 
Il risotto con la zucca è un ottima cena da preparare durante le fredde sere invernali per deliziare il palato senza appesantire.

Ingredienti:

320g di riso arborio
300g di zucca
1 cucchiaio di cipolla tritata
10-12 foglie di salvia
100g di grana grattuggiato
80g di burro
pepe q.b.
7dl di brodo

Preparazione:

Tagliate la zucca a dadini e rosolateli con metà burro,cipolla e salvia.
Aggiungete il riso e tostatelo per qualche minuto,unite 2 mestoli di brodo e cuocete mescolando e aggiungendo man mano il brodo.
Appena il riso è cotto, toglietela dal fuoco, pepate, mantecate con il burro e il formaggio, poi servite.


Spero che la ricetta vi piaccia e si accettano suggerimenti!
Buona giornata 
Al prossimo post! =)


martedì 13 settembre 2016

Gnocchi al Sagrantino


Buon giorno!!
Oggi vi propongo una ricetta legata alle mie vacanze in Umbria.
Dopo aver passato più di due settimane a Reggio Calabria godendo di un mare stupendo (guardate le foto!), sono stata invitata a  trascorrere qualche giorno in Umbria.

Non conoscendo bene questa regione, ho accettato con piacere l'invito e sono rimasta colpita da città stupende come Assisi, Todi ed Orvieto che sorgono accanto a paesi  piccoli e meno piccoli disseminati sulle verdi colline, impregnati di quella atmosfera medievale che li caratterizza rendendoli pittoreschi, suggestivi per il loro centro abitato, per il tipico aspetto urbano fatto di stradine strette e tortuose,da scalinate, da archi, da portici , ecc...
Siamo andati anche a visitare Spello , tipica cittadina medievale famosa per l'infiorata, e Montefalco, un vero e proprio gioiello dell'Umbria sia per la sua posizione, sia per le testimonianze artistiche.

A Montefalco si produce il famoso Sagrantino e la ricetta che vi propongo oggi è tipica di questo luogo:  Gnocchi al Sagrantino.

Ingredienti per 4 persone:
1 kg di patate farinose
300 gr. di farina
1 uovo intero
sale
1 bicchiere di Sagrantino passito

Per il condimento:
1 bicchiere di Sagrantino passito
burro
caciotta

Lavate le patate e fatele lessare, sbucciatele e passatele allo schiacciapatate, mescolate la farina, l'uovo, 1 bicchiere di sagrantino passito, il sale ed impastate velocemente.
Staccatene dei pezzetti e con le mani infarinate formate dei bastoncini che ritaglierete a pezzetti lunghi un paio di centimetri che allineerete su un panno infarinato.
Fate cuocere gli gnocchi per alcuni minuti in acqua bollente e salata, estraeteli con la schiumarola man, mano che vengono a galla. Saltateli in una padella dove avrete già fuso il burro senza farlo rosolare, aggiungete poi un ulteriore bicchiere di sagrantino.
Prima di servire cospargere con un formaggio grattugiato fresco tipo caciotta.

Manca la foto perchè mi sono dimenticata di farla, erano talmente buoni che li ho divorati subito subito! =)

Buona giornata al prossimo post! =) 



mercoledì 7 settembre 2016

torta con farina di castagne


Buon giorno!!
La mia amica  Sy del blog Inartesy ha indetto un nuovo Linkparty dedicato all'arrivo dell'Autunno e ho deciso di partecipare con la torta di castagne e cioccolato.

La torta di castagne e cioccolato è il dolce perfetto per accogliere le tiepide serate d’autunno.
Una torta soffice e profumata, ottima mentre si sorseggia una fumante tazza di tè. 
Il sapore rustico di  questa torta ne fanno il dolce perfetto per concludere un pasto delicato.





Ingredienti per uno stampo da 22 cm:

  • Farina di castagne 240 g
  •  Cacao amaro in polvere 20 g
  •  Zucchero 160 g
  •  Uova (circa 5 medie) 250 g
  •  Lievito chimico in polvere 16 g
  •  Latte intero fresco 310 g
  •  Baccello di vaniglia 1


Preparazione:

Per preparare la torta di castagne e cioccolato assicuratevi che tutti gli ingredienti siano a temperatura ambiente: rompete le uova in una planetaria, unite lo zucchero, i semi di una bacca di vaniglia  e montate utilizzando le fruste per una decina di minuti o fin quando il composto non sarà chiaro e spumoso (se non avete la planetaria potete utilizzare delle fruste elettriche).
Nel frattempo in una ciotola andate a setacciate la farina di castagne, il lievito ed il cacao.
Ora potrete versare il latte, a temperatura ambiente, e stemperare il tutto utilizzando una frusta: fate attenzione a non formare grumi . A questo composto andate ad aggiungere un po’ di impasto di uova e zucchero ,vi servirà per ammorbidire e stemperare il composto . Dopodiché aggiungete la restante parte e amalgamate con molta delicatezza per non smontare le uova, quindi inglobate con la spatola con movimenti dal basso verso l’alto. Imburrate e rivestite con carta da forno uno stampo da 22 cm di diametro. Versate il composto nello stampo e cuocete a in forno statico preriscaldato 170° per 70 minuti, nel ripiano più basso del forno. Fate la prova stecchino a fine cottura per verificare che la torta sia cotta. Sfornate e lasciate raffreddare prima di sformare la torta per servirla. Se preferite, spolverizzate un pizzico di zucchero a velo sulla vostra torta di castagne e cioccolato!

Conservazione:

La torta di castagne e cioccolato si conserva in frigorifero fino a 3-4 giorni: l’importante è che sia ben coperta da pellicola trasparente o richiusa in un recipiente.

Un salutone al prossimo post! =) 

venerdì 2 settembre 2016

Buon giorno
 e
 buon Settembre!


Settembre è il nono mese dell'anno e segna il passaggio dalla stagione estiva a quella autunnale. È, insomma, il periodo in cui le vacanze finiscono e si torna al lavoro o a scuola: l'addio ai sogni, forse, ma al tempo stesso l'inizio di una nuova stagione.

Non è un caso che questo mese abbia spesso ispirato letterati e poeti, cantanti (vi dice qualcosa Lucio Battisti?), parolieri e artisti.

Vi lascio con questa poesia di Gabriele D'Annunzio

I Pastori

Settembre, andiamo. È tempo di migrare.
Ora in terra d'Abruzzi i miei pastori
lascian gli stazzi e vanno verso il mare:
scendono all'Adriatico selvaggio
che verde è come i pascoli dei monti.

Han bevuto profondamente ai fonti
alpestri, che sapor d'acqua natia
rimanga né cuori esuli a conforto,
che lungo illuda la lor sete in via.
Rinnovato hanno verga d'avellano.

E vanno pel tratturo antico al piano,
quasi per un erbal fiume silente,
su le vestigia degli antichi padri.
O voce di colui che primamente
conosce il tremolar della marina!

Ora lungh'esso il litoral cammina
La greggia. Senza mutamento è l'aria.
Il sole imbionda sì la viva lana
che quasi dalla sabbia non divaria.
Isciacquio, calpestio, dolci romori.

Ah perché non son io cò miei pastori?


Gabriele D'Annunzio


Al prossimo post! =) 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...